La corsa inarrestabile verso la massima competitività pone i Manager continuamente di fronte a nuovi obiettivi, rendendo necessaria un’attenzione sempre crescente alle esigenze dei Clienti (interni o esterni all’organizzazione).

E’ inoltre necessario identificare con chiarezza ed estrema rapidità i punti di forza e di debolezza, per poter controllare attentamente i costi e individuare la loro origine.

Un contesto sempre più dinamico in cui deve cambiare l’approccio dei Manager stessi, non più incentrato sulle funzioni, ma sui processi che determinano come le attività si concatenino tra loro e come i flussi informativi si muovano all’interno dell’azienda e/o verso il mercato.

 

   

Rextart ha capitalizzato esperienze in ambiti diversi, grazie alle quali ha compreso l'importanza di poter disporre di soluzioni di infrastruttura efficienti e performanti, ma soprattutto adeguate rispetto al parco di applicazioni previste nello specifico contesto di business.

Investimenti adeguati, pertanto, scalabili nel tempo in funzione della modifica dei requisiti.

   

JOpen è una piattaforma abilitante che semplifica e velocizza la realizzazione di sistemi gestionali dipartimentali basati su uno stack tecnologico comune.

Principali fattori caratterizzanti della soluzione sono:

  > la semplicità d’integrazione in un contesto di processo (BPM);

  > la condivisione di tecnologie e framework open-source a livello di piattaforma;

  > la rapidità di integrazione con i sistemi legacy (approccio SSO nativo);

  > la scalabilità verso l’alto man mano che vengono integrati nuovi moduli applicativi.

Gli strumenti flessibili  messi a disposizione dal motore di workflow integrato e la centralizzazione della Business Logic permettono una gestione semplificata della configurazione, e ancor più dell’esecuzione dei processi di business, rispettando le specifiche BPMN 2.0 e garantendo maggiore modularizzazione, monitoraggio ed analisi.

 JOpen® adotta un’architettura di tipo modulare e stratificata (three-tier), estremamente scalabile in funzione della crescita delle verticalizzazioni e della relativa mole di dati da gestire.

La realizzazione delle applicazioni verticali sulla piattaforma procederà sempre attraverso una rigida suddivisione in moduli distinti, dedicati rispettivamente:

  1) all’interfaccia utente;

  2) alla logica di business;

  3) alla gestione dei dati persistenti;

  4) all’interfacciamento con i sistemi esterni.

L’approccio è incentrato su componenti. La piattaforma è stata concepita per permettere la distribuzione di applicazioni basate su una architettura a strati, e prevede la possibilità di modellare, implementare e distribuire i componenti (oggetti logici) che realizzano le applicazioni in base alle funzionalità per cui sono stati progettati, in maniera assolutamente indipendente l’uno dall’altro.