La principale sfida che le funzioni IT aziendali devono affrontare riguarda la loro trasformazione da area preposta all’automazione dei processi a vera e propria leva abilitante per l’innovazione e per lo sviluppo del business dell’azienda. In questo contesto, il Demand Management, ovvero l’attività che consiste nell’identificare e comprendere i bisogni del business aziendale, assicurando alle Line of Business aziendali le soluzioni ICT più efficaci, è sicuramente oggi una delle tematiche seguite con maggiore attenzione.

Il mercato e le imprese chiedono oggi innovazione di business, non di tecnologie. Per questo motivo, il Demand Management ha assunto oggi un posto di rilievo, a fianco dei tradizionali obiettivi dell’IT aziendale, come il consolidamento e l’ottimizzazione delle tecnologie, delle applicazioni e delle infrastrutture.

Alla funzione è affidato infatti il compito fondamentale di conoscere bene l’azienda e i suoi meccanismi di funzionamento, facilitando la creazione di sinergie tra settori diversi, ma soprattutto evitando la proliferazione di investimenti di dubbia utilità, a volte addirittura in sovrapposizione tra loro.

Il Demand Management diventa quindi una attività chiave per garantire che gli investimenti ICT, presenti e futuri, rappresentino un reale valore strategico, supportando e anzi stimolando le azioni necessarie a rendere l’organizzazione più performante.

 
   

demand mgmt

Anche in questo contesto Rextart, grazie a progetti realizzati per clienti di livello Enterprise, ha potuto maturare esperienze decisamente significative. L’approccio Rextart al Demand Management si pone l’obiettivo di uniformare i processi di raccolta dei requisiti che pervengono dalle diverse funzioni aziendali, e di seguire, con opportuni strumenti di supporto, l’intero ciclo di vita del requisito fino alla sua messa in esercizio.

Le funzionalità della piattaforma supportano tutte la fasi del ciclo vita, con strumenti di supporto alla raccolta e razionalizzazione dei requisiti, alla conseguente composizione ottimale delle release implementate delle strutture IT aziendali, coerentemente alle cornici di budget ed ai limiti delle SW Factory impattate.

La soluzione RMS (Requirements Management System) consente di raccogliere e gestire i requisiti, la documentazione, le interazioni tra attori, la misurazione degli indicatori, con la completa tracciabilità, dalla nascita al completamento. Il sistema prevede un flusso basato su stati di avanzamento ed azioni, comprendente funzionalità di aggiornamento degli step provenienti da attività esterne rispetto al Demand (sviluppo, collaudi, rilascio). Sono inoltre disponibili un modulo di verifica delle concorrenze tra requisiti, un modulo di valutazione del budget con relative funzionalità per l’approvazione, un repository per i documenti associati a ciascun requisito (documento finale ed allegati).

Per la valutazione dei test e per monitorare le fasi di lavorazione dei requisiti, è a disposizione inoltre un modulo di Business Intelligence, dotato di reportistica ad-hoc, e di un modulo OLAP per l’analisi dei dati in modo personalizzato. Il sistema dispone infine di una componente per il System Project Administration, che consente la gestione dei moduli, dei parametri e delle utenze.

I benefici principali dati dall’adozione della soluzione possono riassumersi in:

  • centralizzazione dei flussi di raccolta e redazione requisiti;
  • applicazione reale dei concetti di ottimizzazione (CMMI);
  • verifica ed eliminazione di eventuali requisiti concorrenti;
  • possibilità di configurare informazioni specifiche per sistema;
  • tracciamento completo e sicuro delle azioni;
  • identificazione certa degli attori;
  • possibilità di tracciare le azioni successive all’emissione del primo documento;
  • integrazione con funzionalità di auditing e test qualitativi dei sistemi.